Comune di Pesaro – Espropri Autostrade per l’Italia. Come difendersi?

Le opere fanno parte delle opere compensative a carattere infrastrutturale, ricadenti nel Comune di Pesaro, prescritte nell’ambito del processo autorizzativo dei lavori di adeguamento alla terza corsia del tratto dell’Autostrada A14, compreso tra le località di Cattolica (RN) e Fano (PU).

Le opere compensative all’interno del territorio comunale di Pesaro, riguardano i seguenti interventi:

– bretella di adduzione ovest di Pesaro
– bretella di Santa Veneranda
– nuova circonvallazione di Muraglia
– 
ulteriori interventi per locali

Progetto completo -> Clicca qui

Analizzando il progetto per la realizzazione delle opere compensative a carattere infrastrutturale, ricadenti nel Comune di Pesaro, abbiamo potuto verificare che molte proprietà sembrano essere interessate dai eventuali espropri per la realizzazione dell’opera.

Espropri e piano particellare -> Clicca qui

Cosa puoi fare?

Spesso la notizia di un’espropriazione per pubblica utilità arriva in modo improvviso. Il più delle volte infatti, le comunicazioni preliminari vengono fatte dall’ente espropriante solo mediante la pubblicazione di notizie su alcuni giornali, e quindi l’espropriato ne resta all’oscuro.

Naturale quindi che quando si riceva notizia di un esproprio imminente l’espropriato si trovi in una situazione di grande confusione ed incertezza: cosa mi espropriano? quanto mi pagheranno? quali sono i tempi prima che si giunga ad un esproprio? Cosa posso fare? queste sono normalmente le prime domande che vengono in mente.
Cose da fare quando si riceve notizia di un esproprio:

1. Occorre comprendere a che fase sia la procedura espropriativa
2. Occorre comprendere come il progetto interessi la proprietà
3. Occorre comprendere se vi siano dei termini in scadenza

Chi siamo?

L’ Unione Nazionale Tutela Espropriati già da anni opera a favore dei proprietari espropriati per pubblica utilità. L’attività dell’Associazione ha l’obiettivo di:
• far conseguire un giusto valore di esproprio ai proprietari, non inferiore al reale valore dei beni espropriati;
• ottenere il risarcimento di tutti i danni ulteriori che dall’espropriazione possano derivare;
ridurre drasticamente i tempi per il pagamento.

GUARDA ALCUNI  DEI NOSTRI CASI DI SUCCESSO -> Clicca qui

Condividi su:

Come calcolare l'indennità di esproprio?

Richiedi un colloquio gratuito

Ti aiuteremo gratuitamente a comprendere cosa ti stia accadendo e cosa puoi fare per difendere i tuoi diritti.

Richiedi una consulenza tecnica gratuita

I nostri tecnici sono a disposizione per una consulenza gratuita per verificare la correttezza dell’indennità di esproprio offerta dall’ente e, nei casi più delicati, per effettuare un sopraluogo gratuito.

Chiama ora il numero
VERDE nazionale centralizzato

Fissa un appuntamento telefonico per un colloquio gratuito o per prenotare un sopraluogo tecnico